myvenice.org - la cittadinanza virtuale di Venezia
Il porto di Venezia
Traffico passeggeri, nuovi primati a Venezia

Sono 282 le navi da crociera che nel 2006 solcano i mari del mondo e, a conclusione dell’anno 2006, saranno 80 quelle che avranno toccato lo scalo veneto.

Il parco navi da crociera negli ultimi anni, ha avuto un’evoluzione di rilievo, passando dalle 220 del 1998 alle attuali 282, confermando il trend di crescita del settore delle crociere. Le stime prevedono, inoltre che nel 2015 si raggiungerà quota 310. In questo contesto si inserisce lo sviluppo del mercato europeo che detiene oggi il 22% del mercato croceristico in termini di numero di passeggeri; la zona segue il nord America con il 73% mentre precede l’Asia e l’area del pacifico che si colloca al 4,8%.

"Il Porto di Venezia" sta accompagnando lo sviluppo del settore croceristico - sottolinea Giancarlo Zacchello, presidente dell’Autorità Portuale - con un paio di investimenti necessari per poter rispondere alle esigenze del mercato: si stanno avviando verso la conclusione i lavori di recupero di 200 metri della banchina Tagliamento, inoltre entro l’anno sarà assegnato l’appalto per la realizzazione del primo stralcio del nuovo terminal passeggeri sulla banchina Isonzo. Il progetto generale del nuovo terminal prevede l’accosto di due navi con possibilità di imbarco e sbarco, mediante strutture mobili su rotaia (gangway) in grado di adattarsi ad ogni tipo di portellone navale.

In questi anni Venezia passeggeri ha affiancato l’Autorità Portuale nel grande progetto di sviluppo del Porto Passeggeri, investendo molto per adeguare qualità e servizi, strutture e sicurezza offerti alla crescita esponenziale del traffico e i risultati ottenuti lo dimostrano. Per la fine del 2006 si prevede di raggiungere il record di 1.400.000 passeggeri complessivi di cui 850.000 croceristi, con conseguente crescita in termini di fatturato e di utili.

[ Data di pubblicazione: 5 dicembre 2006 ]

Sito realizzato con SPIP da HCE web design | Logo e grafica hstudio
Cookies
Fondazione Venezia 2000