myvenice.org - la cittadinanza virtuale di Venezia
Le nuove popolazioni di Venezia
Residenti e non residenti

Le dinamiche demografiche delle grandi città si confrontano sempre con maggior frequenza con uno scenario in continua mutazione determinato dalla presenza di una significativa presenza di popolazione non residente (stranieri, lavoratori, studenti) che vivono stabilmente sul territorio e che possiedono una forte propensione alla mobilità, spinta a sua volta dalla crescente flessibilità del mercato del lavoro. Parliamo di individui o di famiglie che, pur vivendo in una città solo come domiciliati, possono e devono essere considerati alla stregua dei cittadini residenti, in quanto, al contrario di quanto spesso si crede, non sono soggetti che semplicemente “usano” la città senza “offrire” nulla in cambio. L’idea comunemente diffusa è che i cittadini domiciliati, pur usufruendo dei servizi e delle strutture comunali, non contribuiscono alle entrate della finanza cittadina. In realtà, in particolare nei grandi centri urbani, la popolazione non residente rappresenta un fattore di grande vitalità per le dinamiche sociali, demografiche ed economiche della città. Innanzitutto perché attraverso i consumi questa popolazione sostiene l’economia locale, ma soprattutto perché i cittadini non residenti spesso producono importanti servizi per la città e più in generale sono i protagonisti della produzione di beni materiali e immateriali indispensabili per il funzionamento e la sopravvivenza di una comunità. Sono quindi cittadini a cui, diversamente da quanto si crede e da quanto solitamente accade, l’Amministrazione Comunale dovrebbe prestare più attenzione, attraverso un maggiore coinvolgimento nella vita pubblica cittadina e nell’esercizio del diritto di cittadinanza (ad esempio concedendo il diritto di voto e di rappresentanza nei consigli di quartiere). Ma non solo, le città con una presenza importante di popolazione non residente devono attrezzarsi meglio sul fronte dell’offerta residenziale pubblica, che oggi riesce a stento a coprire la domanda proveniente dai nuclei familiari residenti; ciò significa che l’offerta pubblica di alloggi dovrà essere sempre più diversificata e flessibile (maggiore diversificazione delle tipologie di alloggi, parziale revisione dei criteri di accesso all’edilizia residenziale pubblica) per rispondere ad una domanda sempre più complessa e articolata. Venezia è una realtà in cui si registra una forte mobilità demografica rispetto alla popolazione residente e non residente. Una quantità significativa di popolazione non residente e avente stabile dimora nel territorio comunale, è composta da stranieri e studenti. Secondo una stima del comune di Venezia gli stranieri non residenti sono 12.700, e secondo un’indagine del 2005 condotta dall’università Cà Foscari e denominata “Abitare l’università. La residenzialità studentesca a Venezia” gli studenti domiciliati ammonterebbero a 4.500 unità. A questa popolazione si deve aggiungere una quota consistente di lavoratori che non può essere quantificata con esattezza (professionisti, docenti universitari, lavoratori temporanei) che vive stabilmente nel territorio pur non essendo residente nel comune di Venezia. Dalle analisi effettuate per il dimensionamento del nuovo PAT di Venezia (Piano Assetto Territorio) e in base alle stime dell’Osservatorio Casa (secondo i dati forniti dalle società erogatrici di servizi Enel e Vesta) complessivamente le utenze intestate a non residenti con consumi normali, corrispondenti a chi abita stabilmente un alloggio al 31/12/2007 erano pari a 21.902. Applicando al numero di abitazioni (una utenza/una abitazione) un indice di occupazione pari a quello dei residenti 2,2 (che comunque risulta sottostimato, avendo studenti e stranieri spesso un indice di occupazione molto più alto) si può stimare che la popolazione che vive stabilmente nel comune di Venezia, non iscritta all’anagrafe è di oltre 48.000 abitanti.

Stima della popolazione non residente nel comune di Venezia - 2007
Stranieri non residenti 12.744
con permesso di soggiorno 5.653
irregolari 7.091
Studenti 4.500
Altri * 30.941
Totale 48.185

* stima dati Osservatorio Casa
Fonte: elaborazione Sistema su dati Coses e ISMU - Iniziative e Studi sulla Multietnicità

Stima della popolazione presente nel comune di Venezia - 2007
  Centro Storico   Estuario   Terraferma   Totale  
  V.a.  % V.a.  % V.a.  % V.a.  %
Popolazione iscritta anagrafe 60.755 73,1 30.589 83,3 177.649 90 269.149 84,8
Popolazione non residente 22.387 26,9 6.130 16,7 19.668 10 48.185 15,2
Popolazione presente 83.142 100 36.719 100 197.317 100 317.334 100

Fonte: Ufficio Statistica Comune di Venezia, stima Osservatorio Casa

Rispetto ai dati appena descritti e quindi sommando il valore stimato della popolazione non residente (localizzata in termini percentuali maggiormente nel centro storico) con la popolazione iscritta all’Anagrafe al 31 dicembre 2007 si può quantificare una popolazione presente sul territorio comunale di oltre 317.000 abitanti.

Se la presenza di popolazione non residente può avere ricadute positive su un territorio per le ragioni già esposte, ciò vale ancora di più per la città storica, dove si registra ormai da molti anni un calo della popolazione residente, dovuto ad un saldo naturale negativo e in costante decremento.
Tale fenomeno trova conferma nei dati riferiti al modello d’uso del patrimonio abitativo comunale: le abitazioni intestate a non residenti con consumi normali, cioè abitate stabilmente, risultano in continuo aumento. Tale comparto del patrimonio abitativo, che nell’intero comune è passato da un’incidenza del 9,3% nel 2004 al 16,3% nel 2008, nella città storica ha registrato un incremento maggiore passando dal 17,3% nel 2004 al 26,0% nel 2008.

[ Data di pubblicazione: 27 aprile 2009 ]

Sito realizzato con SPIP da HCE web design | Logo e grafica hstudio
Cookies
Fondazione Venezia 2000