myvenice.org - la cittadinanza virtuale di Venezia
Venezia verso Expo 2015
Progetti e territori

Il Masterplan per Venice Expo 2015 è un itinerario storico, naturalistico, culturale e multimediale alternativo che si affianca a quelli legati alla Venezia “classica”, andando alla riscoperta delle origini e quindi delle potenzialità di una grande civiltà come quella della Serenissima Repubblica. Un progetto che ha lo scopo di raccontare in modo diverso ciò che è ancora visibile della grande civiltà che si è sviluppata nel bacino delle Acque: arte, natura, agricoltura, ospitalità, gastronomia ed innovazione tecnologica. L’elemento che accomuna la storia millenaria è la laguna, in quanto elemento acqueo, ambiente anfibio, nel quale l’uomo ha operato per renderlo salubre e crearvi vita e civiltà, come testimonia la storia di Venezia. È sulle sue acque infatti, tramite le vie endolagunari i percorsi fluviali e le rotte marittime, che sono avvenuti intensi scambi commerciali, culturali, religiosi, trasmissioni di usi, costumi e conoscenze.

La salvaguardia dell’Acqua come bene comune, e la sua tutela come diritto universale, sono il tema che fin dal 2011 il Comitato Expo Venezia ha identificato per la sua partecipazione all’Expo 2015, come partner attivo all’interno dei contenuti e degli spazi diffusi di Expo Milano 2015. L’Acqua ha inoltre per Venezia e il suo territorio un significato storico e ambientale speciale: chiuse, canali, fiumi, torrenti, rogge, fontanili, acque termali. I territori e i progetti di Venice Expo 2015 rappresentano la capacità di riconoscersi e di proporsi sulla scena internazionale. Ad oggi sono state presentate e valutate oltre 100 proposte, di queste: il 62% riguardano progetti che si caratterizzano come punti e percorsi espositivi, il 14% sono proposte di servizi digitali e applicazioni web, il 17% provengono da operatori che offrono servizi e spazi espositivi per l’Expo, il 5% propongono organizzazione di conferenze, convegni e proposte di educational in occasione dell’Expo, e il 3% presentano
proposte articolate di offerte ricettive.

Le proposte progettuali si possono leggere attraverso due modalità di fruizione.
La prima, territoriale, comprende:
- la laguna di Venezia e i territori del sito UNESCO patrimonio dell’Umanità;
- i grandi fiumi italiani e i parchi del Sile, dei Colli Euganei, del Delta del Po;
- l’area vasta metropolitana con le ville venete e i centri storici;
- il sistema delle relazioni con le altre città.

La seconda, tematica, è organizzata in tre grandi insiemi:
- culture e alimentazione, ovvero un percorso in grado di rendere fruibili i prodotti tipici e i paesaggi che storicamente si sono costruiti;
- l’acqua, gestione e innovazione, insieme nel quale si riconosce un territorio che ha dovuto gestire un rapporto quotidiano con l’acqua e che ha sempre dovuto pianificare ed organizzare la risorse idriche al fine di tutelare o favorire alcune zone;
- luoghi e storie di acque e territori, che concepisce l’esplorazione del territorio come una riscoperta di luoghi remoti, ma anche prossimi (isole della laguna, percorsi lungo i fiumi, valli da pesca, ville, territori agricoli, opere idrauliche), nei quali identificare peculiarità e suggerimenti affini ai temi proposti per l’Expo di Milano.
La manifestazione, con l’obiettivo di analizzare la complessa questione della nutrizione, accompagnerà il visitatore lungo le filiere alimentari nelle quali si rivela il legame con il territorio e con le sue trasformazioni.

Il Masterplan di Venice Expo 2015, che si va a costruire intorno alle proposte progettuali selezionate, diventa quindi: possibile fruizione temporale e tematica di luoghi, attraverso itinerari lenti nel tempo e nello spazio, utilizzando mezzi tradizionali e innovativi.

www.expo.venezia.it

[ Data di pubblicazione: 22 maggio 2014 ]

Sito realizzato con SPIP da HCE web design | Logo e grafica hstudio
Cookies
Fondazione Venezia 2000