lunedì 16 dicembre 2013
Venezia Verso Expo 2015
75 progetti per la città
Sistema snc

Il 30 novembre si è tenuto presso l’Ateneo Veneto il primo incontro pubblico riguardante la partecipazione di Venezia a Expo Milano 2015. Nel corso dell’appuntamento, organizzato dal Comitato Expo Venezia, è stato presentato il Masterplan dei progetti in atto, destinati a riorganizzare il sistema dei trasporti, delle infrastrutture dell’accessibilità alla città, oltre che ad attivare una serie di meccanismi riferiti all’ambito culturale e turistico.

Già ad aprile l’on. Laura Fincato, presidente delegato del Comitato Expo Venezia, presentava gli obiettivi con i quali la città lagunare avrebbe partecipato al programma Con E Per Milano 2015, identificando nell’Acqua l’argomento su cui far convergere le iniziative legate all’Expo di Milano, che con il tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita” analizzerà la complessa questione dell’alimentazione e della nutrizione declinata in una serie di sottotemi di carattere ambientale, antropologico, tecnico-scientifico oltre che economico. Per partecipare all’evento il Comune di Venezia ha sottoscritto un protocollo d’intesa con il Comune di Milano, con cui il Comitato Expo di Venezia si attiva per il mantenimento dei rapporti istituzionali con Milano e con le istituzioni interazionali e regionali coinvolte. I progetti, le manifestazioni ed i percorsi sono caratterizzati dal logo VENICETOEXPO 2015 affiancato al logo di Expo Milano. Due i punti focali del Protocollo: dapprima la predisposizione di un progetto coerente alle ricerche condotte a Milano circa il tema scelto per l’Expo, e successivamente la proposta di un’offerta di iniziative (manifestazioni, esposizioni etc.) in grado di diversificare l’approccio con i quale i turisti pianificano ed affrontano la loro visita in laguna.

Con il Masterplan viene individuata un’alternativa di visita altrettanto attrattiva a quella del centro storico e ai percorsi di maggior richiamo (Rialto o San Marco). Di qui la necessità di affrontare e prevedere l’impatto che l’evento è destinato a produrre
sulla città di Venezia, ragionando sull’organizzazione dei servizi che si dovranno attivare per gestire i flussi di visitatori. Queste le tematiche su cui verte il Masterplan, costruito a partire da una raccolta di idee progettuali volte ad identificare:

i luoghi che rappresenteranno il fitto network di attività dell’Expo Venezia;

i collegamenti tra gli Hub - San Giuliano in terraferma e l’Arsenale a Venezia - e i punti di interscambio terra-acqua;

gli eventi temporanei e permanenti;

i percorsi ed itinerari;

le proposte che meglio rispecchiano il tema dell’energia, suggerito già nel titolo scelto per l’Expo.

Al proposito sono stati selezionati 75 ambiziosi progetti, presentati per l’occasione nella sede dell’Ateneo Veneto, che meglio interpretano i caratteri connessi alla valorizzazione dei beni territoriali e ambientali, alla crescita del territorio attraverso tecnologie smart, allo sviluppo delle produzioni-colture locali, all’utilizzo e riscoperta del territorio da un punto di vista enogastronomico, alla promozione ed organizzazione di iniziative culturali.

All’incontro sono intervenuti Giorgio Orsoni, sindaco di Venezia, Roberto Crosta, segretario generale della Camera di Commercio di Venezia, Roberto Arditti, direttore Affari Istituzionali Expo Milano, Laura Fincato, presidente delegato Comitato Expo
Venezia, Marino Folin, coordinatore del Comitato Scientifico, e Cristiano Chiarot, sovraintendente del Teatro La Fenice.

A cura di Elena De Roit per Sistema Snc.